Recensione Hard disk esterno autoalimentato

Il mercato degli hard disk esterni è in continua evoluzione, così come la loro velocità, capienza e resistenza. Se hai deciso di comprarne uno, ti troverai di fronte ad alcune scelte da compiere e una di queste è relativa alla sua alimentazione.

Esistono infatti modelli di hard disk autoalimentati, che basta attaccare alla porta USB del tuo personal computer, e modelli che invece hanno un’alimentazione autonoma e vanno attaccati alla corrente elettrica. I modelli autoalimentati, con il tempo, stanno diventando lo standard più diffuso e di uso più comune.

Cerchi il prezzo migliore per un hard disk esterno autoalimentato? Guarda queste offerte:

OffertaBestseller No. 3
TOSHIBA HDTB420EK3AA, Canvio Basics, Disco rigido Esterno Portatile, USB 3.0, Nero, 2 TB
  • Interfaccia: USB 3.2 Gen 1 (compatibile con USB 2.0)
  • Velocità di trasferimento massima: circa 5,0 Gbit/s
  • File system: NTFS (MS Windows), necessaria riformattazione per Mac OS
  • Requisiti di sistema: NTFS formattato per Microsoft Windows 10, Windows 8.1, una porta USB 3.2 Gen 1 o USB 2.0 libera (Per macOS v11.2 / v10.15 / v10.14 / v10.13 / v10.12 / OS X v10.11 è necessaria la riformattazione)
Bestseller No. 4
OffertaBestseller No. 5
WD 2TB Elements Portable, Hard Disk Esterno Portatile, USB 3.0
  • Trasferimenti dati ultraveloci con USB 3.0
  • Capacità elevatissima
  • Software di backup WD in prova gratuita
  • Perfettamente compatibile con i dispositivi USB 3.0 di ultima generazione e retrocompatibile con i dispositivi USB 2.0
  • Compatibilità: Windows 10 o Windows 8.1 (Per altri sistemi operativi potrebbe essere necessaria la riformattazione)
OffertaBestseller No. 6
Seagate Basic, 2 TB, Hard Disk Esterno Portatile - USB 3.0 per PC Desktop, PC Portatili (STJL2000400)
  • Basic di Seagate è un'unità disco portatile dal design minimalista leggero, per una vita in movimento
  • Trasferimento veloce dei file con una rapida e pratica funzionalità di selezione e trascinamento
  • Questa unità disco esterna per Windows include un cavo USB 3.0 plug-and-play (deve essere riformattata per Mac)

Ultimo aggiornamento: 2021-09-21

Vantaggi di un hard disk esterno autoalimentato

I motivi per cui la tua scelta dovrebbe orientarsi su un modello di hard disk esterno autoalimentato sono vari. L’hd autoalimentato, per funzionare, sfrutta l’energia del tuo personal computer, al quale lo collegherai usando una porta USB. Questo vuol dire che, oltre a non avere necessità di una presa di corrente dedicata, sarà realmente portatile, potendo funzionare anche quando usi il tuo device sfruttando la sua batteria.

Una delle caratteristiche che fino a qualche tempo fa potevano rendere attraente l’hard disk ad alimentazione autonoma era la maggiore capienza. Una caratteristica che anche i modelli attuali conservano, con gli hd con alimentatore che raggiungono i 10 TB e hanno una media di capienza di 5 TB. Ma la forbice tra i due modelli è in continua diminuzione e potrai facilmente trovare hard disk autoalimentati che raggiungono 1TB di capienza.

Un’altra caratteristica che ti poteva far propendere per l’acquisto di un hd con alimentatore era la sua maggiore resistenza. Ma anche in questo caso le differenze sono ormai quasi nulle e in commercio esistono modelli di hard disk autoalimentato in cui potrai riscontrare le stesse caratteristiche di robustezza dei fratelli maggiori.

Di contro, i vantaggi del modello di hard disk esterno autoalimentato sono evidenti. La portabilità prima di tutto. Quando userai un Hd autoalimentato, il tuo unico pensiero sarà quello di collegarlo al tuo laptop Mac o Windows. I modelli autoalimentati, proprio per l’assenza di alimentatore, sono inoltre molto più piccoli e maneggevoli, nonché più leggeri.

Ecco per te le offerte migliori per hard disk esterno autoalimentato:

Ultimo aggiornamento: 2021-09-21

Un ultimo vantaggio che non potrai non tenere in considerazione è il prezzo: gli hd autoalimentati costano molto meno, con modelli decisamente performanti che partono dai 50 € di prezzo.