Recensione Hard disk esterno Maxtor

hd maxtorSe stai cercando un hard disk esterno per archiviare e conservare i tuoi dati, il marchio Maxtor è uno di quelli a cui fare riferimento.

Maxtor, infatti, è tra i marchi più longevi e famosi: nonostante sia stato acquisito nel 2006 da Seagate, vanta una storia aziendale ultratrentennale, avendo iniziato a produrre dischi rigidi addirittura nel 1982.

E’ sicuramente uno dei grandi nomi in questo particolare segmento di mercato, dunque optare per un hard disk esterno Maxtor è in ogni caso una buona scelta.

Cerchi un hard disk esterno Maxtor? Guarda qui le migliori offerte:

Bestseller No. 1
Maxtor M3 HDD Esterno da 4TB, 2,5', Nero/Antracite
  • Seagate maxtor m3; tipo di dispositivo: hdd, capacità hard disk: 4000 gb, dimensione hard disk: 2.5"; versione usb: 3 (3.1 gen 1); alimentazione usb; colore del prodotto: nero
  • Seagate maxtor m3; tipo di dispositivo: hdd, capacità hard disk: 4000 gb, dimensione hard disk: 2.5"; versione usb: 3 (3.1 gen 1); alimentazione usb; colore del prodotto: nero
  • Seagate maxtor m3; tipo di dispositivo: hdd, capacità hard disk: 4000 gb, dimensione hard disk: 2.5"; versione usb: 3 (3.1 gen 1); alimentazione usb; colore del prodotto: nero
OffertaBestseller No. 2
Hard Disk Esterno 2,5" Ultrasottile - Maxone Portatile da USB3.0 HDD Storage per PC Desktop, Laptop, MacBook, Chromebook Wii u,TV(250GB,rosa)
  • Compatibile con i vari tipi di spositivo come TV / Windows / Mac / Linux / sistema operativo Android ecc
  • Design minimale - Plug-and-Play - L' Hard Disk Esterno: non necessita di alcun programma di installazione e configurazione del software
  • Robusto e durevole (alluminio) - Hard Disk Esterno è molto compatto (0,39 pollici / 1 cm), impermeabile e antiurto
  • Trasferimento dati ultraveloce - L'Hard Disk funziona con USB 3.0 e retrocompatibile con USB 2.0 per trasferimento di dati molto veloci. Fino a 5 Gbps, circa dieci volte più veloce dello standard USB 2.0, velocità di trasferimento
  • Fornitura e assistenza: Il prodotto comprende 1 disco rigido portatile robusto, 1 cavo USB 3.0, 1 manuale utente, 3 anni di garanzia del produttore

Ultimo aggiornamento: 2021-10-15

In caso di hard disk esterno non rilevato: perché non funziona?

Può accadere, occasionalmente, che un disco rigido esterno Maxtor non sia riconosciuto dal computer, a prescindere dal sistema operativo. Le ragioni per cui ciò può accadere sono diverse e per ognuna sono, fortunatamente, previsti interventi correttivi che possono risolvere il problema.

Le possibili e frequenti cause del mancato riconoscimento dell’hard disk sono:

  • Il malfunzionamento della porta USB del PC o del cavo di connessione
  • Il mancato aggiornamento del driver del disco rigido
  • L’attacco di un virus
  • Un guasto del disco rigido

Prima di ogni cosa, assicurati che il cavo di collegamento al pc e la porta usb d’ingresso funzionino correttamente, provando a collegare l’hard disk esterno a un altro dispositivo. Se non riscontri anomalie, ma sul tuo computer il mancato rilevamento del dispositivo persiste, è opportuno procedere nei modi indicati di seguito.

Cosa fare su Windows

Per cominciare devi cercare l’unità esterna nella finestra “Gestione disco”: premi “Windows + R” per attivare l’interfaccia “Esegui”. Poi digita “diskmgmt.msc” per aprire la finestra “Gestione disco”, dove dovresti trovare l’unità esterna.

Se la trovi, prova a cambiare la lettera che la denomina. Se non riesci a trovare l’unità disco, per verificare se vi è un problema di driver, sempre in Gestione disco, prova a vedere se un punto esclamativo giallo contrassegna un dato dispositivo.

Se lo vedi, disinstalla il driver evidenziato e riavvia il computer: in questo modo, il sistema operativo procederà alla reinsatallazione e alla riconfigurazione del driver.

Ora, ricollega il disco esterno e controlla se è il tuo pc lo riconosce. Se invece non lo riconosce, devi provare a correggere l’anomalia attivando l’hub principale USB. Fai così: premi “Windows + R”, in “Esegui”, poi digita “devmgmt.msc”. Una volta entrato in “Gestione dispositivi”, nel menù “Visualizza” clicca su “Mostra i dispositivi nascosti” e, se sono presenti voci in grigio, clicca con il destro per disinstallarle. Prova a riavviare e controlla se il tuo hard disk si vede.

Se nemmeno così funziona, potresti fare un ulteriore tentativo apportando delle modifiche al registro, tenendo presente che in questo caso ogni passo falso potrebbe costarti caro: cancellando per sbaglio una chiave, potresti causare errori del software, crash del sistema o persino perdita di dati. Se non hai dimestichezza con il registro, a questo punto è il caso di rivolgerti a un tecnico.

Se il tuo computer non riconosce l’hard disk esterno Maxtor, potrebbe trattarsi anche di un virus che il tuo antivirus non ha riconosciuto. Prova allora un software di pulizia diverso da quello che usi comunemente e vedi se rileva qualcosa.

Cosa fare su Mac

Nel caso di computer con sistema operativo MacOs, è possibile che il tuo Mac abbia riconosciuto il dispositivo, ma semplicemente non visualizzi la sua icona sullo schermo del desktop.

In questo caso, il disco rigido esterno Maxtor apparirà nella colonna di sinistra del menu “Finder” in “Dispositivi”. Se visibile, fai clic sull’opzione “Installa”, che lo renderà visibile sul desktop e nell’opzione “Unità esterne” nel menu “Finder”.

Potrebbe anche essere necessario ripristinare la NVRAM, l’esigua porzione di memoria che il Mac usa per velocizzare l’accesso ad alcune impostazioni. Per procedere al ripristino della NVRAM, spegni il Mac, riaccendilo e premi immediatamente questi quattro tasti contemporaneamente per almeno 20 secondi: Opzione, Comando, P e R. Rilascia i tasti quando si sente il secondo segnale acustico di avvio. Il disco esterno a questo punto dovrebbe essere visibile.

Se così non è, controlla “Utility Disco” di Apple per vedere se viene visualizzata un’unità esterna. “Utility Disco” si trova in “Preferenze di Sistema”. Se l’unità esterna è visibile, fai clic sull’opzione “Monta”, che dovrebbe renderla visibile anche sul desktop e nell’opzione “Unità” esterne nel menu “Finder”.

Come scegliere il miglior hard disk esterno Maxtor

Per scegliere l’hard disk esterno “Maxtor” più adatto alle tue esigenze, come per tutti gli hard disk, è necessario tener conto di capacità di archiviazione, velocità di trasferimento dei dati, compatibilità e portabilità.

Ecco per te le offerte più convenienti per hard disk esterno Maxtor: 

Ultimo aggiornamento: 2021-10-15

La dimensione, nel senso di capienza dei dati immagazzinabili, è forse la caratteristica essenziale da valutare nella scelta dell’hard disk esterno. Non serve acquistare un dispositivo ad alta velocità se non è abbastanza capiente per archiviare le tue informazioni. Al contrario, non vale la pena acquistare un disco con una capacità di archiviazione talmente alta che non riuscirai a riempirne nemmeno la metà.

La dimensione giusta dipende dalle tue esigenze. Maxtor propone soluzioni a partire da 500 GB fino ad arrivare a 5 TB. Se hai bisogno di un dispositivo per espandere la memoria del tuo pc, 1 TB o 2 TB potrebbero essere la soluzione ideale.

La velocità di funzionamento è determinata da due fattori principali: la tecnologia di archiviazione, HDD o SSD, e il connettore utilizzato. I dischi esterni Maxtor attualmente in commercio sono tutti SSD, più veloci e silenziosi degli HDD (e generalmente più cari).

Di regola, il connettore tra il tuo computer, o altro dispositivo, e l’hard disk esterno è un cavetto USB. Le connessioni USB di generazioni più recenti incidono positivamente sulla velocità di trasferimento. L’USB 2.0 è uno standard ormai obsoleto, la cui velocità di trasferimento massima raggiunge solo 480 Mbps.

Le più recenti connessioni USB 3.0 sono molto più veloci: raggiungono, infatti, i 5 Gbps. Le connessioni USB 3.0 Gen 2 (seconda generazione) arrivano a una velocità di 10 Gbps e quelle recentissime di Gen 2×2 addirittura a 20 Gbps. I dischi esterni Maxtor in commercio utilizzano la connessione USB 3.0.

Poi c’è il capitolo portabilità: se vuoi portare sempre con te il tuo disco esterno, la portabilità è importantissima. L’hard disk deve essere leggero e piccolo, per essere riposto in borsa o in tasca. I dispositivi Maxtor sono tutti da 2,5″: quindi decisamente poco ingombranti.

Di fabbrica, gli hard disk sono predisposti per un dato sistema operativo. Un dispositivo formattato per Windows 10, quindi, potrebbe non funzionare con MacOS e viceversa.

Non si tratta di una configurazione irreversibile, ma se vuoi evitare il fastidio di riformattarlo, assicurati che l’unità esterna sia compatibile con il sistema operativo di destinazione. I dispositivi Maxtor sono compatibili sia con Windows (da Vista a Windows 10) che con MacOS (dalla versione X 10.4.8).