Recensione Hard disk esterno Samsung

Hd esterno SamsungOltre che marchio leader nel mondo Hi-tech, Samsung è uno dei protagonisti assoluti di un segmento di mercato in continua evoluzione, quello degli hard disk esterni. La multinazionale nata in Sud Corea, si rivolge principalmente al mercato degli utenti domestici, mettendo però a disposizione strumenti con prestazioni e capienza adatte anche a un uso professionale. Il tutto a prezzi contenuti e con il design giovane e “sgargiante” che caratterizza il marchio.

Hard disk esterno Samsung da 3,5 pollici con alimentatore

Nel catalogo Samsung sono presenti due tipologie principali di hard disk esterni, quelli da 3,5 pollici e da 2,5. I modelli da 3,5 pollici per alimentarsi hanno necessità di essere attaccati a una rete elettrica; sono tutti forniti di interfaccia USB 3.0 ultra veloce, ma sono compatibili anche con la precedente USB 2.0. Sono pensati soprattutto per chi non ha grosse esigenze di movimento ed è più che altro interessato a una memoria di archiviazione capiente e robusta.

Normalmente pesano intorno agli 800 grammi e hanno una eccellente velocità di trasferimento, che può arrivare a 5 GB per secondo, molto più rapida degli hard disk autoalimentati da 2,5 pollici. Un altro punto di forza degli hard disk da 3,5 pollici è la capienza, con una media di 4 TB di capacità, che in alcuni modelli di punta può arrivare fino a 10 TB.

Visto che sono nati per diventare un elemento fisso di arredo della scrivania, hanno design molto ricercati e i modelli di punta utilizzano materiali di pregio per le finiture. Come tutti i prodotti Samsung hanno un’interfaccia molto amichevole, e possono essere gestiti tramite un’app dedicata.

Hard disk esterno Samsung da 2,5 pollici autoalimentato

Anche gli hard disk esterni Samsung da 2,5 pollici sono tutti dotati di interfaccia USB 3.0 per il trasferimento ultraveloce dei dati e sono compatibili con la USB 2.0. La principale differenza con il modello più grande risiede nel fatto che questi sono autoalimentati, e dunque per utilizzarli basta connetterli al proprio device tramite il cavo Usb.

Questo, vista l’assenza dell’alimentatore, comporta un minore peso e un ingombro ridotto, e rende gli Hd da 2,5 pollici realmente portatili. La scelta dei materiali per questa tipologia di Hd, pur mettendo al primo posto la leggerezza, è fatta con l’obiettivo di avere prodotti solidi, resistenti agli urti e agli sbalzi termici.

Sono compatibili sia con i sistemi operativi Mac sia con quelli Windows, con i file system dedicati e con quelli universali, e hanno un software pre-installato che permette all’utente di fare backup sistematici di sicurezza e criptazione dei dati.

Vedi anche come fare un backup su hard disk esterno.

In caso di hard disk esterno non rilevato: perché non funziona?

Prima di fare una carrellata sui principali modelli di Hd esterno Samsung in commercio, vediamo la soluzione a un problema abbastanza frequente. Perché a volte il tuo computer non rileva l’hard disk esterno?

Porta USB danneggiata

Il più comune, e facile da verificare, è una porta USB danneggiata. Per verificare se il problema sia questo, basta cambiare la porta USBb a cui attacchi il tuo Hd esterno e vedere se il PC lo legge.

Se il problema non è legato alla porta, il secondo tentativo da fare è avviare l’utility di gestione del disco, presente sia su Windows che su Mac.

Conflitti di risorse

Per utilizzare l’utility di gestione del disco su Windows, cerca “partizione” nel menu Start e clicca la voce “Crea e formatta le partizioni del disco rigido” che appare nella lista dei risultati della ricerca.

Vedi anche come ripartire (partizionare) l’hard disk esterno.

A questo punto clicca con il tasto destro sull’icona del tuo Hd che non viene riconosciuto da Windows, seleziona la voce “Cambia lettera e percorso” e assegna una nuova lettera. Questo dovrebbe risolvere eventuali conflitti che si potevano essere creati tra due unità con la stessa lettera. Se tutto è andato bene, adesso il disco dovrebbe apparirti in “Risorse del computer”.

Nel Mac, invece, devi aprire “Utility Disco”. La raggiungi dal Launchpad nella cartella “Altro”. Seleziona il nome dell’unità dalla barra posta a sinistra di lato e clicca “Attiva” in alto a destra.

File system da inizializzare

Altrettanto comune, ma più complesso da risolvere, è il problema legato al file system presente nel tuo hard disk. Molti Hd esterni hanno bisogno, prima di funzionare, di essere inizializzati.

In Windows:

  • Vai in “Gestione disco”, fai click col tasto destro su “Drive esterno” e seleziona la voce “Nuovo volume semplice”
  • Fai clic su “Avanti”, assegna una lettera al tuo Hd e scegli il file system da usare. Ricorda: FAT e FAT32 sono universali e adatti sia per Windows che Mac, Nfts è il file system proprietario di Windows. Se userai questo, il tuo Hd esterno non funzionerà sul Mac
  • A questo punto premi “Avanti”, “Ok” e “Fine” e partirà la formattazione. Attento: qualsiasi dato presente verrà cancellato

Su Mac:

  • Apri “Utility Disco” nel modo visto prima
  • cerca “Inizializza” in alto a destra
  • Assegna il nome all’Hd e scegli il file system. Vale lo stesso discorso fatto per Windows: FAT e FAT32 sono universali e adatti sia per Windows che per Mac, OS X esteso è proprietario per il Mac
  • Premi “Inizializza” e avvia l’operazione

La formattazione del disco è anche il modo ideale per risolvere eventuali problemi legati a file corrotti o file system non compatibili.

Come scegliere il miglior hard disk esterno Samsung

Sulla scelta del tuo Hd esterno Samsung, influisce molto l’uso che ne devi fare e lo spazio di archiviazione che ti è necessario. Se non hai particolari esigenze di mobilità e hai bisogno di molto spazio, esistono modelli dai 3 ai 10 TB di spazio, intorno agli 820 grammi di peso e naturalmente ad alimentazione esterna.

Un dato che puoi tenere in considerazione è la velocità di trasferimento, che può arrivare a 5 GB per secondo, e con grandi capienze è decisiva. Essendo un prodotto destinato a rimanere fisso, anche il deisgn e la scelta dei materiali hanno la loro importanza. Più che la robustezza – dato che le sollecitazioni sono minori rispetto a un computer portatile – puoi scegliere di premiare l’eleganza.

Se invece al primo posto per te c’è la portabilità, e non hai necessità di più di 2 TB di spazio, devi cercare nella linea degli Hd da 2,5 pollici. Ci sono ottimi autoalimentati, molto veloci e con pesi ridottissimi: anche meno di 150 grammi. Visto che l’Hd portatile è sottoposto a molte sollecitazioni, meglio premiare i modelli con case resistenti, magari rivestiti in materiali anti-scivolo. Anche in questo caso la scelta è molto ampia e la qualità assolutamente garantita.