Hard disk esterno 3 TB

Cerchi un capiente disco esterno da 3 Terabyte, anche detto 3 TB, su cui esternalizzare applicazioni e dati e liberare spazio sul drive del tuo portatile? Vuoi un hard disk esterno per la tua PlayStation, in modo da avere più spazio per i giochi e poterne acquistare di nuovi? Ti serve un hard disk esterno portatile che ti permetta di spostare facilmente e in tutta sicurezza file e applicazioni tra il computer di casa e quello in ufficio?

In questo articolo troverai le informazioni più utili per scegliere il disco esterno da 3 TB per ogni esigenza. Che si tratti di un tradizionale Hard Disk Drive, HDD, o uno dei più recenti e performanti SSD (unità a stato solido), qui potrai confrontare e valutare le migliori opzioni tra quelle disponibili.

E conoscere le offerte migliori per hard disk esterno 3 TB. Guardale subito:

OffertaBestseller No. 1
WD 3TB Elements Portable, Hard Disk Esterno Portatile, USB 3.0
  • USB 3.0, 2.5", 15 mm
  • Capacità 3 TB
  • Hard-Disk esterno
Bestseller No. 2
WD Elements Portable, Hard Disk Esterno Portatile, USB 3.0, 3 TB & Amazon Basics Custodia rigida per Western Digital My Passport Essential
  • USB 3.0, 2.5", 15 mm
  • Capacità 3 TB
  • Hard-Disk esterno
  • Dimensioni massime compatibili: 12 x 9,3 x 1,6 cm
  • Custodia compatta per riporre o trasportare dischi rigidi portatili
OffertaBestseller No. 3
WD Elements Portable 3.0 HDD Esterno, 3.50 Pollici, USB 3.0, 1000 GB, Compatibilità Mac, Nero
  • WD Elements Portable USB 3.0
  • L'interfaccia USB 2.0 ha una velocità di 480 Mbit/s mentre la nuova USB 3.0 permette in media di arrivare a 3 GB/s.
  • I dischi esterni WD adottano la particolare tecnologia (registrata da WD) IntelliPower a velocità di rotazione variabile, che varia da 5400 rpm a 7200 rpm
  • In base alle necessità di scrittura/lettura il disco ruota a velocità variabile e ciò permette una maggiore durata/affidabilità e un minor consumo energetico.
  • Formattato per Windows, Può essere riformattato per Mac.
OffertaBestseller No. 4
WD Elements Portable HDD Esterno 2000 GB, 3.5 Pollici, USB 3.0, Compatibilita' Mac, Nero
  • Compatibilità: Windows 10/ 8/ 7/ Vista (richiede la riformattazione per Mac OS).
Bestseller No. 5
Hard disk esterno portatile 1 TB 2 TB 2 TB USB 3.1 / Type-C Disco rigido ultra sottile Archiviazione dati compatibile con PC, laptop e Mac (2 TB, argento)
  • Compatibilità potente: adatto per (Windows) 10 / RT8.1 / RT / 8.1 / 8/7 (Mac OS X) 10.11 / 10.10 / 10.9 o sistemi superiori. L'hard disk esterno può essere utilizzato per Windows, PC, Mac, desktop, computer portatile, MacBook, Chromebook, Xbox One, Xbox 360 e altri modelli.
  • Plug & Play: nessun software richiesto, basta collegarlo e giocarci con il cavo dati USB e goderti il tempo felice. (La confezione contiene un cavo dati USB tipo C a A). Per questo è comodo riporlo in borsa e portarlo ovunque.
  • Sottile e portatile: solo 37 g di peso. Il disco rigido esterno scivola nelle tasche e lo segue ovunque. Inoltre, con alloggiamento in lega di alluminio e superficie opaca per aggiungere un tocco di moda.
  • USB 3.1 / TYPE C ultra rapida: dotato di tecnologia avanzata di trasferimento rapido tipo C/USB 3.1, non dovrai mai preoccuparti di collegarlo al rovescio. L'hard disk esterno offre un'esperienza di trasferimento dati stabile e veloce.
  • Contenuto della confezione: 1 disco rigido esterno, 1 cavo USB 3.1.
Bestseller No. 6
WD 3TB Elements Desktop, Hard Disk Esterno, USB 3.0
  • Elements Desktop 3.0 3 TBUSB3.0 / 3.5"WDBWLG0030HBK-EESN
  • Elements Desktop 3.0 3 TBUSB3.0 / 3.5"WDBWLG0030HBK-EESN
  • Elements Desktop 3.0 3 TBUSB3.0 / 3.5"WDBWLG0030HBK-EESN

Ultimo aggiornamento: 2021-12-07

Le migliori marche

Di seguito, ecco un elenco dei più importanti sviluppatori e produttori di HDD e SSD performanti e innovativi.

Toshiba

Dietro l’eccezionale incremento di prestazioni degli hard drive interni ed esterni degli ultimi anni ci sono le celle di memoria a stato solido, di cui Toshiba è tra i principali produttori, oltre che uno dei primi sviluppatori. Queste sono il cuore pulsante degli SSD, oltre che le responsabili dell’incremento prestazionale delle generazioni meno datate degli stessi HDD.

Possiamo dire che queste celle di memoria, organizzate in moduli, stanno agli SSD come i settori dei dischi magnetici stanno all’HDD. In un certo senso un SSD si può considerare simile alla memoria RAM, solo meno veloce e soprattutto non volatile.

Samsung

Anche per questo produttore si possono spendere parole simili a quelle utilizzate per Toshiba. Samsung è uno dei protagonisti di sviluppo e produzione degli SSD. Anche nel suo catalogo sono quindi rinvenibili le più recenti tecnologie del settore.

Western Digital WD

Per decenni protagonista assoluto, insieme a Seagate, del mercato degli HDD – ruolo che tuttora mantiene – Western Digital (WD) gioca un ruolo di primo piano anche nel mercato degli SSD. Infatti, grazie alla collaborazione con Kioxia (Toshiba), WD è a tutti gli effetti uno dei protagonisti di questa tecnologia.

Tuttavia, WD non ha affatto abbandonato lo sviluppo degli HDD, tanto che i suoi dispositivi, che potremmo considerare ibridi con dentro dischi e memorie a stato solido, offrono performance spesso nettamente superiori a quelle di HDD più tradizionali.

Verbatim

Dopo una lunga presenza da coprotagonista del mercato di supporti ottici DVD/CD e memorie magnetiche a disco e nastro, Verbatim è stata a lungo detenuta da Mitsubishi, per essere solo di recente ceduta a CMC. Attualmente ai prodotti tradizionali l’offerta Verbatim affianca una selezione di schede di memoria e dischi SSD esterni e interni.

Prezzi: quanto costano

Sui principali canali di vendita online, come Amazon, Euronics, Unieuro e Mediaworld, dove si trovano spesso le migliori offerte a tempo, il prezzo di un HDD esterno da 3TB oscilla tra circa 80 € e poco più di 200 €. Questo vale per tutti i brand elencati, così come per Lacie e Maxtor.

Viceversa, un SSD esterno di simile volume lo si trova raramente a un prezzo inferiore a 400 €.

Caratteristiche

La capacità è la prima caratteristica che dovresti considerare, oltre che il primo dato fornito dal produttore. Oggi la forbice dei volumi disponibili è davvero molto ampia, potendo spaziare tra i 64 GB e i 10 TB o anche più. Il taglio da 3 TB è meno comune tra gli SSD, che il più delle volte sono disponibili con capacità multiple di 2: 128 GB, 256 GB, …, 1TB, 2TB, 4TB, etc. Analogamente a quanto accade per i suddetti moduli di memoria RAM, che come hai visto sono per certi versi accomunabili agli SSD.

In generale i drive si qualificano in base alla rapidità di lettura/scrittura, espressa in Mb/sec, quantità che aumenta in genere con la capacità: quasi sempre un disco SSD da 1TB sarà anche il doppio più veloce di uno da 256GB della stessa famiglia. Per i dischi esterni SSD, come già accennato, si dovrà considerare la connessione con il PC o la console. Gli standard di fatto, in ordine crescente di velocità, sono USB 2.0, USB 3.0, 3.1, 3.2 e Thunderbolt, compatibile con Mac. Per un disco HDD il più delle volte può andar bene anche l’USB 2.0, con il quale l’USB 3.0 è compatibile.

Autoalimentato

L’autoalimentazione riguarda soprattutto gli HDD esterni da 3.5’’, quelli di taglio maggiore, che richiedono anche maggiore potenza. Pressocché tutti i dispositivi SSD, viceversa, sono alimentati dal dispositivo cui sono collegati (dunque sono autoalimentati), a meno che non siano concepiti per operare in autonomia come dispositivi di backup di schede di memoria o altro.

SSD o HDD

In un confronto diretto, side-by-side, le performance di un “comune” SSD risultano inarrivabili per qualunque HDD. Questa è la ragione del boom di vendite che ha portato la tecnologia a stato solido a guidare il mercato, almeno in quanto a numero di unità vendute. Le velocità di lettura e scrittura sequenziali di un SSD sono di almeno tre volte superiori a quelle del migliore HDD.

La domanda resta dunque, per il singolo disco esterno: l’uso che se ne farà giustifica l’aggravio di spesa che comporta l’acquisto di un SSD?

I Vantaggi dell’SSD si riassumono in maggiore velocità, in grado di far fare un salto generazionale a computer e dispositivi prima incentrati su singoli HDD; maggiore leggerezza e superiore resistenza agli urti, anche grazie all’assenza di parti mobili; minori consumi, maggiore silenziosità, non scaldano e sono meno soggetti a guasti.

Il principale e spesso unico svantaggio degli SSD è il prezzo, fattore determinante soprattutto per i dispositivi di taglio più grande. Un ulteriore limite è costituito dal fatto che le celle di memoria si deteriorano una volta superato un certo numero di operazioni di scrittura. Ma nell’uso comune, tuttavia, è un problema più teorico che pratico; eccetto nei casi in cui si sottoponga l’SSD a quotidiane operazioni di scrittura per decine o centinaia di Gigabyte.

Il vantaggio degli HDD è fondamentalmente un costo nettamente inferiore agli SSD, sebbene la forbice si stia riducendo. Ciò fa sì che gli HDD siano disponibili in tagli di memoria spesso tuttora introvabili, se non a costi realmente esorbitanti, tra gli SSD. Gli svantaggi sono quelli già accennati: performance sensibilmente inferiori, maggior peso e ingombro.

Guarda le offerte più convenienti per hard disk esterno 3 TB:

Ultimo aggiornamento: 2021-12-07

USB 3.0

L’USB 3.0 è la terza generazione dello standard di comunicazione tra dispositivi più diffuso al mondo, lo Universal Standard Bus. Questa versione consente una velocità massima di trasferimento dati pari a 5GB/sec.

Va da sé che USB 3.0 è utile nel caso di dispositivi in grado di sfruttare appieno una tale velocità. Nella fattispecie un SSD esterno può facilmente raggiungere velocità significativamente superiori ai 5GB/sec.

Compatibili con PS4

Esaurire lo spazio per i giochi su PS4 è solo questione di tempo, ragion per cui rivolgersi a un’unità di archiviazione esterna è una scelta prima o poi obbligata. In linea teorica qualunque HDD o SSD esterno dotato di connessione fino alla USB 3.2 è collegabile a PS4 e PS4 Pro con software di sistema 4.5 o successiva.